La Regione deve rispondere ad un istanza di accreditamento; non può restare in silenzio

Consiglio di Stato, sezione V, sentenza n. 2106 del 19 maggio 2016

Non è proprio contestato, in punto di fatto, che la pretesa del ricorrente non è stata fatta oggetto di un provvedimento, di accoglimento o di rigetto, all’atto della sua prima presentazione nel 2009, e nemmeno dopo la sua reiterazione nel 2014.
Così facendo le Amministrazioni intimate hanno violato l’obbligo di concludere ogni procedimento con un provvedimento espresso, imposto dall’art. 2 della legge 7 agosto 1990, n. 241.
L’appello deve essere accolto ribadendo l’obbligo della Regione Campania e, alla luce di quanto deciso da quest’ultima, dell’Azienda Sanitaria Locale di Avellino di pronunciarsi, per quanto di rispettiva competenza, sull’istanza dell’odierno appellante entro sessanta giorni dalla comunicazione in via amministrativa o dalla notificazione della presente sentenza
https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/wcm/idc/groups/public/documents/document/mday/mjiw/~edisp/kn5colote4cfkd6exkfyjywu4e.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.