Tempi di vestizione della divisa: si rischia il licenziamento?

Corte di Cassazione, sez. L, sentenza n. 8720 del 4 aprile 2017
E’ accertato che l’art. 225 del c.c.n.l. prevede l’applicazione di sanzioni solo conservative in caso di “ritardi nell’inizio del lavoro senza giustificazione”,

mentre l’art. 229 prevede il licenziamento per giusta causa in caso di “irregolare e dolosa scritturazione o timbratura di schede di controllo delle presenze al lavoro”. Ha quindi accertato che nella specie non vi fu alcuna dolosa irregolare timbratura, ma solo una timbratura senza avere indossato la divisa (operazione che questa Corte, peraltro, ha più volte ritenuto rientrare nel tempo di lavoro e dunque da retribuire, cfr. ex plurimis, Cass. n. 20714\2013, Cass. da n. 1819 a n. 1841/2012, Cass. n. 1703/2012), ritardando così essenzialmente (per il tempo necessario ad indossare la divisa) l’inizio della prestazione lavorativa. Circostanza che non aveva nulla a che fare con una dolosa scritturazione o timbratura di schede di controllo delle presenze al lavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.