Il Servizio Finanziario non deve pagare sulla base di bozze di determine, altrimenti è danno erariale

Corte dei Conti, sezione giurisdizionale per l’Emilia Romagna, sentenza n. 2014 del 17 ottobre 2017

Tale condotta illecita è imputabile alla convenuta a titolo di colpa grave, in quanto rientra nelle conoscenze elementari del responsabile del servizio finanziario, e costituisce adempimento che richiede una diligenza invero minima, accertarsi, prima di emettere i mandati di pagamento, che il responsabile del servizio, in fattispecie il responsabile del servizio affari generali, abbia adottato la prescritta determina di liquidazione della spesa, e non provvedere al pagamento sulla base di una semplice “bozza” informale di liquidazione, la cui esistenza è peraltro meramente affermata
Neppure l’affermata consuetudine di effettuare i pagamenti sulla base di bozze di liquidazione, anziché su provvedimenti validi ed efficaci, costituisce un’esimente, ma anzi conferma la sussistenza della colpa grave, in quanto il responsabile del servizio finanziario ha l’obbligo di far cessare immediatamente tale affermata prassi antigiuridica, condizionando l’emissione dei mandati di pagamento alla ricezione, da parte dei servizi competenti, dei provvedimenti di liquidazione, come prescritto dalla legge.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.