Per riconoscere le mansioni superiori, non basta il posto vuoto in pianta organica

Corte di Cassazione, ordinanza n. 8693 del 9 aprile 2018

In materia di mansioni superiori, il richiamo alle previsioni della pianta organica è privo di decisività in quanto l’espletamento di fatto di mansioni dirigenziali da parte di un funzionario, che fa sorgere il diritto al corrispondente trattamento economico, è ravvisabile solo qualora « il lavoratore assolva all’onere di allegazione e prova circa la pienezza delle mansioni assegnate, sotto iI profilo qualitativo e quantitativo, in relazione alle concrete attività svolte, nonché in ordine alle responsabilità attribuite… » ( Cass. 23.9.2016 n. 18712).
La Corte territoriale ha accertato che il ricorrente «non aveva competenze di amministrazione dell’ufficio, non vigilava sul personale, non provvedeva a valutazioni di carriera o al riconoscimento di incentivi, quindi non svolgeva le altre attività caratterizzanti del ruolo del dirigente» e tanto basta, alla luce del principio di diritto sopra enunciato, per escludere la fondatezza del ricorso;

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.