I titoli di studio UE devono essere riconosciuti automaticamente e anche se conseguiti contemporaneamente

Corte di Giustizia dell’Unione Europea, sentenza del 6 dicembre 2018, causa C-675/17

La Corte di giustizia UE chiarisce che la direttiva europea sul riconoscimento delle qualifiche professionali impone agli Stati membri il riconoscimento automatico dei titoli di formazione esteri previsti da tale direttiva, anche se due titoli sono conseguiti al termine di formazioni in parte concomitanti, e impedisce allo Stato ospitante di verificare il livello di formazione impartito dallo Stato d’origine dell’interessato, ciò anche se la normativa interna dello Stato ospitante vieta la contemporanea iscrizione a due corsi di formazione.