Il visto di regolarità contabile attesta la copertura finanziaria, il parere di regolarità contabile, invece, la legittimità dell’atto

Corte dei Conti, sezione giurisdizionale per la Puglia, sentenza n. 677 del 13 novembre 2019

Si appalesa fondata, l’eccezione formulata dal dott. Y (ragioniere del Comune), con esclusione di qualsivoglia responsabilità in capo al medesimo, chiamato in giudizio per avere apposto il visto di regolarità contabile sulla determina n.49 del 20 dicembre 2012.
Come ha avuto modo di precisare la giurisprudenza contabile, invero, il visto di regolarità contabile ( cfr. art. 183, co. 7, d.lgs. n.267/2000) attestando la copertura finanziaria, attiene alla fase di esecuzione della spesa e determina l’esecutività dei provvedimenti dei responsabili dei servizi, differendo dal parere di regolarità contabile ( cfr. art. 49 d.lg.s cit.) che investe la legittimità delle deliberazioni ( ex multis, C.conti, Sez. giur. Trentino-A.Adige, 25.3.2010, n.114).
Egli, quindi, non aveva il potere-dovere di verificare la legittimità dell’atto in questione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.