I Comuni possono differire le scadenze per i versamenti dei tributi

Agenzia delle Entrate, Risoluzione n. 5/DF dell’8 giugno 2020

La Risoluzione fornisce alcuni chiarimenti sulla possibilità per i comuni di differire autonomamente i termini di versamento dei tributi locali di propria competenza e le  modalità con cui può essere esercitata tale facoltà.
In particolare, viene precisato che è possibile il ricorso alla delibera di Giunta, sicuramente giustificato dalla situazione emergenziale in atto, con la precisazione però che tale provvedimento dovrà essere successivamente oggetto di espressa ratifica da parte del Consiglio Comunale.
Viene altresì evidenziato che la quota IMU riservata allo Stato è sottratta alla disponibilità dei Comuni