Le collaborazioni coordinate ancora foriere di condanne per la PA

Corte di Cassazione, sentenza n 21199 del 2 ottobre 2020

Nonostante la formalizzazione in termini di collaborazioni coordinate e continuative, i rapporti intercorsi tra X e la Azienda sanitaria Y dal 1999 al 2003 avevano la sostanza di lavoro subordinato.

La Corte territoriale ha quindi condannato l’ente pubblico, ai sensi dell’art. 2126 c.c., al pagamento in favore della lavoratrice delle differenze tra quanto in ipotesi dovuto a titolo di pubblico impiego e quanto percepito; la Corte territoriale riteneva che la turnazione con colleghe dipendenti, l’eterodirezione delle prestazioni, l’organizzazione datoriale in caso di assenze o impedimenti, oltre all’osservanza di un orario e la fissità del compenso, dimostrassero appieno la natura subordinata del rapporto.

L’Azienda ha proposto ricorso, ma la Suprema Corte ha confermato la decisione, rilevando che il motivo di ricorso era generico ed apodittico e non si misurava con la completa motivazione sviluppata dalla Corte territoriale, la quale ha evidenziato sia indici primari, come l’eterodirezione, sia indici complementari, quali l’eterorganizzazione degli orari, la fissità dei compensi e la omessa esplicitazione, da parte dell’Azienda, della consistenza di una dedotta autonomia qualitativa, destinata in realtà a non sussistere a fronte della sostanziale fungibilità con le prestazioni di chi era anche formalmente dipendente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.