L’AGID ricorda alle PA che possono acquisire solo servizi cloud qualificati

Sul sito dell’Agenzia per l’Italia  digitale e’ stata pubblicata la determina n. 419 del 22 settembre  2020  recante  «Chiarimenti  applicativi  in  merito  alle circolari AGID nn. 2 e 3 del 9 aprile 2018, recanti i criteri per  la qualificazione dei Cloud Service Provider per la  PA  e  dei  servizi SaaS per il Cloud della PA». 

La strategia cloud delineata da AgID prevede un percorso di qualificazione per i soggetti pubblici e privati che intendono fornire infrastrutture e servizi Cloud alla Pubblica amministrazione, affinchè queste ultime possano adottare servizi e infrastrutture di cloud computing omogenei, che rispettino elevati standard di sicurezza, efficienza ed affidabilità, in linea con le previsioni delle circolari AgID n.2 e n. 3 del 9 aprile 2018.

I servizi cloud che rispondono ai requisiti di qualità fissati entrano così nel Catalogo dei servizi Cloud per la PA, disponibile da luglio 2018. 

Infatti, a partire dal 1° aprile 2019 le PA possono acquisire esclusivamente servizi cloud qualificati da AgID.