Il danno all’immagine può essere ancora il doppio del danno erariale diretto

Corte dei Conti, sezione giurisdizionale per il Veneto, sentenza n 99 del 24 maggio 2021

Dalle indagini effettuate è stato accertato che il convenuto aveva sottratto al Comune una somma pari, quantomeno, a euro 34.396,29, relativa ai versamenti effettuati da diversi cittadini a titolo di acquisto di loculi o rinnovo per le concessioni cimiteriali.
La Procura erariale ha quindi quantificato il danno patrimoniale imputato al convenuto nella misura di euro 34.396,29, al quale ha aggiunto la richiesta di risarcimento per il danno all’immagine subito dall’Ente locale determinato nella misura di euro 68.792,58, corrispondenti al doppio del danno patrimoniale diretto.
Pertanto il danno complessivamente azionato in questo giudizio corrisponde alla somma di euro 103.188,87.
Quindi, si deve pronunciare la condanna, del convenuto al pagamento di € 103.188,87, in favore del Comune, oltre agli interessi legali decorrenti dal deposito della sentenza fino all’effettivo soddisfo ed alle spese di giustizia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.