Coprire la condotta dubbia di un medico, è favoreggiamento, anche se in quel momento non si è certi che vi sia reato

Corte di Cassazione Penale, sentenza n 16173 dep 31 marzo 2017

Precisato che il reato di favoreggiamento personale é reato di pericolo e che la condotta deve consistere in un’attività che frapponga un ostacolo, anche se limitato o temporaneo, allo svolgimento delle indagini, Continua a leggere

Ai pagamenti alle farmacie per l’assistenza farmaceutica non si applica il d.lgs. 231/2002 riguardante gli interessi di mora nella transazioni commerciali

Corte di Cassazione, sez. 3, sentenza n. 5042 del 28 febbraio 2017
L’Azienda Unità Sanitaria Locale propose opposizione avverso il decreto ingiuntivo emesso in favore di Credifarma s.p.a. con cui si ingiungeva il pagamento della somma di euro 180.105,06, oltre interessi per il ritardo nella misura prevista dagli artt. 4 e 5 d. Igs. n. 231 del 2002, Continua a leggere

La clausola di salvaguardia non costituisce un’inammissibile compressione del diritto alla tutela giudiziaria, in quanto richiama i principi dell’acquiescenza e della rinunzia all’impugnativa.

Consiglio di Stato, sentenza n. 836 del 22 febbraio 2017
Gli operatori privati non possono ritenersi estranei a (…) vincoli e stati di necessità, Continua a leggere

Conservare farmaci scaduti nei reparti ospedalieri è reato, anche se non sono destinati alla vendita

Corte di Cassazione Penale, sez. 1 , sentenza n. 7311 dep 16 febbraio 2017
L’art. 443 cod. pen., rubricato come “Commercio o somministrazione di medicinali guasti”, punisce il fatto di chi “detiene per il commercio, pone in commercio o somministra medicinali guasti o imperfetti”. Continua a leggere