L’IRAP è dell’ASL, perchè l’intramoenia è attività dell’ASL

Corte di Cassazione, ordinanza n 15898 del 26 giugno 2017

Secondo un medico che aveva presentato ricorso per il rimborso dell’IRAP, la Commissione regionale aveva errato laddove aveva ritenuto che l’attività libero-professionale intramuraria sia attività sanitaria svolta dall’aziende sanitarie locali mentre era l’attività libero professionale svolta dal medico ad essere assoggettata, seppur illegittimamente, all’imposizione IRAP e non quella dell’azienda sanitaria. Continua a leggere

La libera professione non autorizzata rende priva di causa l’erogazione di tutte le indennità collegate all’esclusività

Corte dei Conti, sezione giurisdizionale per la Liguria, sentenza n. 19 del 4 aprile 2017
Lo svolgimento non autorizzato di una attività libero professionale comporta, inoltre, indipendentemente dal luogo in cui la stessa sia svolta, dalle modalità di svolgimento e dall’impegno profuso, la violazione dell’obbligo di esclusività Continua a leggere