E’ da riconoscere il trattamento da primario per due anni e mezzo, anche se il provvedimento di sostituzione limita la nomina a 6 mesi, se il posto è rimasto vacante

Consiglio di Stato, sentenza n. 957 del 1 marzo 2017
Dal 1 giugno al 30 novembre 1995 la ASL ha riconosciuto e liquidato ad una dottoressa il trattamento per le funzioni di primario, svolte in quanto aiuto anziano. Continua a leggere